Google+

lunedì 16 dicembre 2013

Serie A: 16 giornata, Juventus, Roma, Napoli a voi la lotta scudetto!!

Davide Mauro
Termina 2-2 il ''monday night'' della 16 giornata tra Milan e Roma. Una partita giocata meglio dalla Roma ma che termina in parità e lascia scontente entrambe le squadre, i rossoneri perché non riescono a fare passi avanti in classifica e vedono allontanare ancora il 3 posto, i giallo-rossi che dopo una partita giocata meglio raccolgono solo un punticino che li allontana dalla Juve distante ormai 5 punti. Da segnalare nella Roma il rientro di Totti che darà sicuramente maggiore qualità alla manovra romanista apparsa un po' arrugginita nelle ultime apparizioni.



Ripresa Juventus Napoli
Nella domenica calcistica si riprendono, dopo le delusioni di coppa Juventus e Napoli. Il Napolistrapazza l'Inter al San Paolo in una partita ricca di gol. Bene il Napoli che sfrutta al meglio tutte le occasioni, sbagliando anche un rigore a fine
partita, male l'Inter che nelle ultime giornate prende troppi gol e che nonostante un discreto possesso palla lascia Palacio troppo solo in attacco. Recriminano i nerazzurri per un contatto Maggio-Palacio in area in cui poteva starci il rigore. Il Napoli continua a sperare nello scudetto e rimane a meno 8 dalla Juventus.
L'Inter a meno 15 dalla vetta abbandona, forse, le speranze del titolo e deve ricompattarsi, specie in fase difensiva se vuole raggiungere la Champions. La Juventus dopo la brutta e inaspettata uscita dai gironi di Champions League si sfoga contro il Sassuolo rifilandogli 4 gol. Incontenibile Tevez autore della prima tripletta Italiana. Per la Juve ottava vittoria consecutiva e ottava partita senza gol subiti. Dovesse continuare così sarà molto difficile perdere lo scudetto. Male il Sassuolo che dopo la scoppola presa ad inizio campionato contro l'Inter si era riassestato e aveva fermato in trasferta prima il Napoli e poi la Roma, come attenutane per i nero-verdi, l'assenza di Berardi e la forza dell'avversario che dopo la brutta eliminazione non poteva fallire la partita di campionato.
Lotta per l'Europa.

Forza che non manca alla Fiorentina di Montella che strapazza il Bologna 3-0 giocando un ottimo calcio, ma questa è ormai una bella costante per i viola, ma soprattutto subendo pochissimo in fase difensiva, vero tallone d'Achille della squadra toscana. Il Bologna esce dal Franchi male, con pochissimi tiri fatti e con un mal di testa causato dal possesso palla viola. Bella vittoria per il Torino che espugna il Friuli di Udine vincendo per 2a0. La partita la fa l'Udinese che però non riesce ad essere pericolosa negli ultimi 16 metri, bravissimo il Torino a difendersi in maniera ordinata e a ripartire velocemente in contropiede. Vittoria che lancia i granata nella parte sinistra della classifica. Torna, dopo un mese e mezzo, alla vittoria la Lazio, netto 2a0 al Livorno con la doppietta di Klose che dimostra che a 35 anni è ancora decisivo, se gli infortuni la smetteranno di tormentarlo la Lazio può sperare di risalire qualche posizione in classifica e provare a qualificarsi per l'Europa League.

Zona calda
In zona retrocessione continua l'astinenza di vittorie per il Catania che pareggia 0a0 in casa contro il Verona e mantiene il suo ultimo posto solitario in classifica. Gli etnei attaccano tanto ma incidono poco e sbattono ripetutamente su Rafael, il Verona invece non punge più di tanto, disputa una partita ordinata e continua a fare punti per raggiungere l'obbiettivo primario della stagione, il mantenimento della serie. Mantenimento della serie che ssarò difficle per il Catania specie se in società non faranno degli acquisti mirati enlla sessione di mercato invernale.. In chiave salvezza importante vittoria esterna della Sampdoria, la mano di Mjalovic, che è riuscito a dare grinta ad una Sampdoria che con Delio Rossi sembrava arrendevole. 8 punti in 4 partite sono un ottimo bottino e i soli 2 gol subiti hanno permesso alla Samp di uscire dalle zone basse e guadagnare qualche punto sulla zona retrocessione. Prima sconfitta invece per Corini, ma il Chievo ha mostrato di essere vivo e ha avuto un paio di occasioni nitide per pareggiare la partita. Scialbo pareggio a Parma, tra i ducali e il Cagliari, partita povera di emozioni specie nel primo tempo. A proposito di questa partita tanti auguri al Parma che ieri ha festeggiato i 100 anni. Pareggio in extremis anche a Genova dove , l'Atalanta agguanta il pareggio all'ultimo minuto contro il Genoa. Un punto che tiene entrambe le squadri distanti dalla zona calda della classifica.


La 16° giornata conferma la forza, in Italia, della Juventus. I bianconeri anche quest'anno sembrano avviati verso tricolore, in queste prime 16 giornate hanno tenuto un ritmo infernale 14 vittorie un pareggio e una sconfitta. Da vedere come riuscirà a febbraio a gestire le forze con la partita di Europa League il giovedì, un Europa League che si spera possa essere giocata al meglio dalle squadre Italaine che hanno tute ottime possibilità di fare più strada possibile, Peccato solo per il probabile incrocio ai quarti tra Fiorentina e Juventus. La Roma dimostra di essere squadra che riesce ad esprimere meglio il proprio gioco contro squadre che non si chiudono in difesa, i giallo-rossi riescono ad essere devastanti in contropiede. Il ritorno di Totti può facilitare a sbloccare alcune partite contro squadre che si chiudono in difesa e non lasciano troppi spazi. La partita tra Inter e Napoli dimostra che entrambe le squadre se vogliono lottare fino a fine stagione devono migliorare la fase difensiva. I campani a parer mio devono comprare difensori forti per migliorare l'efficacia del reparto Maggio e Armero non sono terzini di ruolo e soffrono troppo in fase di non possesso. Anche l'inter deve sistemare la fase difensiva sugli esterni e trovare un centrale più affidabile visto che Ranocchia non offre garanzie adeguate.

Gol della giornata:
Il gol della giornata è quello di Rossi, gran imbucata di Borja Valero e splendido pallonetto di Rossi per scavalcare Curci

Davide Mauro.